AMMINISTRAZIONE: Posta Certificata Albo Online Bandi e Gare Programma Annuale Trasparenza P.A.
ultimo aggiornamento 15/02/2012 10:18:00

Documento politica della qualità
Politica per la qualità

La scuola dal 01 giugno 2005 è certificata secondo i requisiti della norma UNI ISO 9001.
La Scuola basa il proprio sistema di gestione - in coerenza con l'approccio fondamentale del modello di riferimento - sulla “gestione sistemica per processi”.
L'Istituto, nell'ambito della propria attività organizzativa, attraverso la Commissione Qualità ha identificato i seguenti processi (suddivisi nelle “aree” indicate con lettere maiuscole, in coerenza con la logica gestionale descritta nella norma di riferimento) tra loro correlati ed interagenti:

Sistema di gestione per la qualità
Progettazione del Sistema e definizione delle regole di gestione della documentazione

Responsabilità della direzione
Organizzazione e gestione amministrativa
Management della qualità

Pianificazione e sviluppo delle risorse
Gestione e sviluppo delle risorse umane
Gestione delle infrastrutture e degli ambienti di lavoro

Realizzazione del servizio
Elaborazione e diffusione del POF
Erogazione della didattica
Gestione dei servizi complementari
Approvvigionamenti
Immagine e comunicazione

Monitoraggio, analisi e miglioramento
Gestione dei reclami e delle non conformità ed azioni correttive e preventive
Verifiche ispettive interne
Verifica della soddisfazione degli utenti
La realizzazione del Progetto Qualità vede coinvolte tutte le attività già in atto nell'Istituto e si propone di:
•  standardizzare le varie attività svolte, rendendole trasparenti, documentate, riproducibili, accessibili a tutti;
•  mettere a punto un efficace sistema di monitoraggio in grado di rilevare problemi, anomalie o difetti che consenta in tempi rapidi di intervenire con opportune azioni correttive;
•  identificare i punti di forza e di debolezza della scuola attraverso la sistematica rilevazione, anche tramite questionari, del livello di apprendimento dell'alunno, del grado di soddisfazione del cliente (alunno, famiglia, enti), del livello di preparazione di chi entra nel mondo del lavoro;
•  garantire uniformità nella erogazione della didattica e della valutazione;
•  predisporre annualmente obiettivi misurabili tesi al continuo miglioramento del livello del servizio offerto;
•  definire con precisione gli “indicatori di qualità” all'interno di ogni attività, progetto o processo che contribuisce alla attività scolastica e individuare come misurare in modo oggettivo gli indicatori;
•  definire annualmente il piano della formazione di tutto il personale docente e non docente, per perseguire sistematicamente l'azione di dinamica di miglioramento.

Obiettivi per la qualità
Gli obiettivi strategici della politica per la qualità definiti dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Rita Coccia sulla base della “Mission” Educativa identificata dal Collegio dei Docenti e dopo un attento analisi del “Riesame della Direzione” sono stati organizzati in area di intervento:

A. AREA ORGANIZZAZIONE

Miglioramenti :
•  La fruibilità da alcuni laboratori: potenziare la strumentazione
•  Gestione dei consigli di classe: potenziare gli strumenti di controllo del processo
•  Gestione degli spazi autonomi degli studenti: organizzazione di spazi per gli studenti dove gestire il materiale

B. AREA DELLA DIDATTICA

•  Promuovere azioni per porre al centro del percorso formativo le esigenze degli studenti: Modulo ZERO classi prime, terze
•  Avviare percorsi per attivare nuove metodologie educative formative: a ttivazioni di azioni di supporto alla professionalità docente attraverso azioni di formazione su percorsi di sperimentazione didattica. Piano di formazione

C. AREA SODDISFAZIONE

UTENZA CONTESTO DELLA SCUOLA NEL TERRITORIO E COORDINAMENTO CON SOGGETTI ESTERNI :
•  Mantenere l'accreditamento come agenzia formativa presso la regione dell'Umbria.
•  Partecipare a tutti i bandi pubblicati per il FSE nel settore istruzione

CONTESTO SCUOLA-FAMIGLIA
•  Promuovere con azioni concrete la diffusione del regolamento e del patto di corresponsabilità
•  Promuovere azioni a sostegno delle famiglie: libri di testo in comodato d'uso

CONTESTO SCUOLA-STUDENTI
•  Promuovere azioni di partecipazione attiva degli studenti nella gestione della scuola:

D. AREA RISORSE

•  Mettere a disposizione agli alunni al personale e al territorio strutture adeguate
•  Implementare le risorse finanziarie a l fine di incrementare il grado di autonomia finanziaria della scuola attraverso l'attivazione di un settore operativo che si prefigge di raccogliere risorse finanziarie, in conseguenza di erogazioni liberali e contribuzioni, derivate da:
•  persone fisiche: fondazioni, associazioni
•  enti pubblici: Regione e Provincia

A tal fine la Direzione si impegna a:
•  Definire obiettivi specifici misurabili da raggiungere a breve/ medio termine per esplicitare gli obiettivi strategici
•  Garantire la programmazione e gestione delle risorse umane strutturali finanziarie
•  Garantire che il personale operi nel rispetto delle norme del sistema di gestione per la qualità definite nel Manuale della qualità dell'ITTS A. Volta
•  Monitorare annualmente la soddisfazione degli utenti.


.