QRCode URL

HOME » didattica » programmazione educativa didattica istituto agg. 22 Marzo 2016

Finalità e Obiettivi di Istituto

L'ordinamento dell'Istruzione Tecnica è rivolto essenzialmente a preparare all'esercizio di professioni, di funzioni tecniche e amministrative di livello intermedio (dirigenti tecnici, capi settore, responsabili, titolari di piccole imprese) nei settori dell'agricoltura, dell'industria, del commercio e del terziario.
L'Istituto Tecnico Tecnologico A. Volta è ad indirizzo industriale. Con l'Esame di Stato si consegue il Diploma di Perito Industriale in uno degli indirizzi istituiti nella scuola. L'Istituto si prefigge di formare figure professionali capaci di inserirsi in realtà produttive molto differenziate, caratterizzate da rapida evoluzione sia dal punto di vista tecnologico, sia da quello dell'organizzazione del lavoro e che abbiano acquisito le seguenti caratteristiche generali:
  • versatilità e propensione culturale al continuo aggiornamento
  • ampio ventaglio di competenze, nonché capacità di orientamento di fronte a problemi nuovi e di adattamento all’evoluzione della professione
  • capacità di cogliere la dimensione economica dei problemi
L'Istituto con il suo Piano dell’Offerta Formativa (P.O.F.) intende fronteggiare le si­tuazioni di continua mutevolezza della società contemporanea.
Attraverso una progettazione organica, ben articolata e flessibile delle attività, nel rispetto dei diritti e della personalità degli allievi, intende rispondere alla società che chiede, sempre con maggiore insistenza e chiarezza, una scuola aperta alle sollecitazioni esterne e che abbatta la separazione fra sapere e vita.
Obiettivi del Piano dell'Offerta Formativa d'Istituto sono:
  • consolidare, nel rispetto di tutti e di ciascuno, il senso dell'eguaglianza e della distinzione
  • sviluppare l'autostima e la fiducia in se stessi
  • promuovere la cultura della legalità e della convivenza civile
  • educare alla cultura come valore
  • promuovere la responsabilizzazione
  • educare al rispetto delle regole e degli impegni
  • educare a modelli positivi
  • promuovere la condivisione del progetto educativo
  • stimolare il desiderio del miglioramento
  • qualificare il processo formativo e l'efficacia dell'apprendimento
  • suscitare interesse per il contenuto dell'apprendimento e motivare all'impegno
  • offrire opportunità di recupero delle situazioni di svantaggio e di valorizzazione delle eccellenze
  • facilitare lo scambio di informazioni
  • ampliare gli orizzonti culturali attraverso il rapporto con il mondo esterno
  • sviluppare conoscenze, attitudini e competenze atte a formare il cittadino-lavoratore europeo
  • aggiornare i contenuti formativi per rispondere all’evoluzione della domanda di nuove qualificazioni professionali
  • incoraggiare la creatività, la flessibilità e l'adattabilità per inserirsi in modo proficuo nel mondo economico produttivo
  • promuovere la formazione continua e a distanza, l'apprendimento delle lingue straniere e delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione
  • formare dei tecnici intermedi nei quali le qualità manageriali, umane e morali sono valorizzate e integrate con quelle tecnico-professionali

Competenze di base del Biennio

Il Piano dell'Offerta Formativa dell'I.T.T.S. "A. Volta" di Perugia è finalizzato a sviluppare, potenziare e consolidare sugli studenti le competenze previste dal piano Europeo e dalla normativa in relazione all'obbligo di istruzione.

Competenze chiave di cittadinanza
  • Imparare ad imparare
  • Progettare
  • Comunicare
  • Collaborare e partecipare
  • Agire in modo autonomo e responsabile
  • Risolvere problemi
  • Individuare collegamenti e relazioni
  • Acquisire ed interpretare l’informazione
Competenze nei quattro assi culturali
I giovani possono acquisire le competenze chiave di cittadinanza attraverso le conoscenze e le abilità riferite a competenze di base che sono ricondotte a questi quattro assi culturali:

Asse dei Linguaggi
  1. Padronanza della lingua italiana:
    • Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti
    • Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo
    • Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi
  2. Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi
  3. Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario
  4. Utilizzare e produrre testi multimediali
Asse Matematico
  1. Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica
  2. Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni
  3. Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi
  4. Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l'ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico
Asse Scientifico-Tecnologico
  1. Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità
  2. Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dall’esperienza
  3. Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate
Asse Storico-Sociale
  1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali
  2. Collocare l'esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell'ambiente
  3. Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio

Competenze del triennio

Sono abilità, comportamenti, strutture mentali funzionali all'espletamento di specifici compiti che si realizzano in prestazioni riconoscibili.
Un soggetto, di fronte ad una richiesta, attiva conoscenze ed abilità nel sapere e nel saper fare.
Tutte le discipline, attraverso l'attivazione dei contenuti, concorrono al conseguimento delle competenze trasversali.
Sono determinanti per acquisire e potenziare capacità e metodologie imprescindibili per rapportarsi con un mondo in rapida e continua evoluzione.

OPERATIVE:
    Documentazione:
  • essere in grado di impegnarsi attivamente al fine di acquisire materiale informativo e dimostrativo
    Autonomia:
  • essere in grado di attendere alle attività e di prendere iniziative senza bisogno di specifiche sollecitazioni
    Metodo:
  • essere in grado di rapportarsi ai temi di studio e di lavoro secondo criteri di logicità e di efficienza operando per obiettivi e progetti
    Materiali e strumenti:
  • essere in grado di usare materiali e strumenti, tecnologie informatiche e telematiche di base, in modo funzionale alla ricerca e alla comunicazione dei saperi
ELABORATIVE:
    Analisi:
  • essere in grado di cogliere i singoli aspetti costitutivi di ogni tipologia di testo, individuare problemi, la loro natura pluri/ interdisciplinare, isolarne gli aspetti fondamentali e definirne i confini
  • individuare e selezionare le fonti di informazione in funzione di obiettivi dati
    Sintesi:
  • essere in grado di identificare i rapporti di interconnessione in ciò che si è analizzato, organizzandoli in una struttura rispondente a specifiche finalità
  • contestualizzare fenomeni ed eventi
  • modellizzare e rappresentare situazioni o processi
    Comunicazione:
  • essere in grado di comunicare in modo chiaro e organico, con linguaggi appropriati e codici diversi, rispondenti alle diverse funzioni e situazioni comunicative e capaci di determinare una efficace interazione
  • comunicare in lingua inglese
PROGETTUALI:
    Organizzazione:
  • essere in grado di individuare e reperire mezzi e materiali, di predisporre fasi operative, di focalizzare ruoli e compiti, di definire l'esito del lavoro
    Integrazione e finalizzazione dei saperi:
  • essere in grado di concepire ed usare i portati disciplinari in chiave strumentale e interfunzionale per la conoscenza teorica, pratica ed operativa della dimensione unitaria e complessa del sapere e della realtà
RELAZIONALI
    Collaborazione:
  • essere in grado di interagire socialmente e produttivamente con gli altri sulla base di un contributo personale e responsabile ascoltando le idee altrui e comunicando le proprie
    Rapporto positivo col cambiamento:
  • essere in grado di rapportarsi in modo positivo e flessibile con il mondo che ci circonda
contatti 25 Giugno 2017 © Alessandro Volta Perugia 2011